man in black suit jacket writing on a paper
 | 

Come creare un servizio clienti gratis

Se vendi un servizio, o un prodotto complesso che può aver bisogno di assistenza, può esserti utile questa guida per creare un servizio clienti gratis. O almeno una specie di servizio clienti.

Perché dico “specie”? Perché normalmente dovresti assumere delle persone e organizzare per bene tutto. Almeno, devi fare questo se sei una azienda strutturata, una startup in forte crescita o in generale se stai investendo tante risorse. Se invece vuoi risparmiare, se hai poco budget o se il tuo servizio non riceve richieste di aiuto giornaliere, ti aiuto con questi consigli a organizzati in modo che possa essere tu il servizio clienti o ad automatizzarlo.

  • A. Raccogli le problematiche e le domande in un documento, magari un figlio di Google Drive. Inizia da quelle scontate, fai brainstorming con i tuoi dipendenti, e aggiungine altre man mano che parli con i tuoi clienti.
  • B. Rispondi a tutte queste domande, inserendo link, indicazioni e in caso numeri di telefono o indirizzi email a cui scrivere.
  • C. Tieni questo foglio a portata di mano per rispondere. Puoi mettertelo sul telefono con l’app Fogli di Google, e tra i preferiti sul pc.
  • D. Utilizza Whattsapp Business, Messenger e l’email aziendale per il supporto mettendotele sul telefono, e copia e incolla le risposte alle domande, che si tratti di email o di messaggi. Dedica solo una fascia della giornata alla risoluzione dei problemi, perché altrimenti rischi di essere sommersə.
  • E. Pubblica sul tuo sito le FAQ, se ci sono info che non vuoi divulgare prima dell’acquisto puoi “non indicizzarle” o renderle private, così Google non le renderà disponibili per la ricerca (scrivimi se vuoi saperne di più). Aggiornale man mano che ne aggiungi sul tuo foglio di Drive.
  • F. Utilizza degli strumenti di automazione come i chatbot per Messenger (Chatfuel e Manychat) impostando parole chiave o sub-menu (scrivimi se vuoi saperne di più). Così il chatbot risponderà agli utenti da solo e tu non dovrai fare nulla.
  • G. Questione del numero di telefono: alcuni clienti preferiscono parlare con una persona. Questo è vero per prodotti molto complessi, come per la telefonia. Per l’informativa è l’inverso, ad esempio. Come fare in questo caso, per non essere tartassato di telefonate? O pagando un servizio col il famoso menu “prema il tasto 1 se” oppure scoraggiando dal telefonare facendo preferire le altre modalità (magari scrivendo la scusa “risolvi più rapidamente tramite chat”). Per il resto, prendi appuntamento, dedicando una fascia settimanale alla risoluzione dei problemi telefonici.
  • H. Un paio consigli su come trattare i clienti (è importante anche questo) che fanno richieste attraverso questo servizio clienti:
    -Devi essere disponibile e comprensivə (le persone che hai davanti sono umani, e magari non sono dei tecnici, potrebbero aver difficoltà col tuo prodotto).
    -Sii rispettosə e disposto ad aiutare, a scendere a patti e compromessi, e a rimandare indietro eventuali prodotti. È meglio perdere un prodotto magari guadagnando un cliente fedele o perdere 10 prodotti con una recensione negativa? A te la scelta.
  • I. Tieni un database dei clienti, a norma GDPR (quindi privacy, spunte giuste ecc..) perché oltre a esserti utile per lo storico, lo sarà per l’email marketing e le pubblicità sui social tramite pubblico personalizzato.

Applicare queste strategie ti farà risparmiare soldi e tempo. Io stesso le ho usate, anche per aziende grandi. Fammi sapere se hai bisogno di una mano nel riorganizza questo tuo servizio clienti, e vediamo come posso aiutarti. Sí, a quel punto non sarà più gratis, ma io posso impostare una cosa automatica, che paghi una volta sola e che ti sostituisce lo stipendio mensile di un dipendente. Meglio, no?
Se hai bisogno di aiuto mi trovi qui:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.